Recensione “Dies Festi” della compagnia Excursus in scena Sabato 13 Febbraio al Teatro Palladium

 

Il 13 Febbraio al Teatro Palladium è andato in scena lo spettacolo Dies Festi di Ricky Bonavita, con la sua compagnia Excursus. Con i danzatori Valerio De Vita, Enrica Felici, Yari Molinari, Emiliano Perazzini, Francesca Schipani e lo stesso Maestro Bonavita la danza contemporanea è stata protagonista con ottimo successo e riscontro da parte del pubblico.

Fondata nel 1994 da Ricky Bonavita, docente dell’Accademia Nazionale di Danza di Roma e Theodor Rawyler la Compagnia Excursus nasce dal concetto di “Digressione”, che come spiega il suo ufficio stampa è il “Simbolo del discorso coreografico di Ricky Bonavita, delle sue atmosfere rarefatte, della gestualità che, ispirandosi al quotidiano, è trasfigurata in espressione surreale e stilizzata. Il vasto repertorio della compagnia offre spazio alla ricerca di un formalismo astratto, alla creazione di universi onirici e simbolici, ma anche all’esplorazione dei rapporti interpersonali e a tematiche legate al mondo dei giovani.”

“Dios Festi” è così coerente con tutto questo, perché capace di regalare forti elementi simbolici a livello di rappresentazione, e di fornire un formalismo astratto nella danza. Le musiche sono registrate e questo oggi nel panorama del teatro – danza e della danza contemporanea in generale costituisce un elemento di invecchiamento rispetto al valore e alla considerazione del lavoro, perché se ogni arte va contestualizzata nel suo momento storico, oggi la danza ha preso sempre di più la strada dell’esecuzione dal vivo della musica, oltre che della creazione originale della stessa.

Questo non significa che la danza in sé possa essere di conseguenza vecchia o meno valente rispetto al contesto di una rappresentazione dal vivo sempre più reale e tangibile fisicamente nel suono e nella scenografia oltre che nella danza stessa, ma sicuramente per parlare di “spettacolo di danza contemporanea” oggi bisogna per forza di cose includere altri discorsi oltre a quello della qualità di danza.

Qualità che sembra non mancare alla compagnia e a ciò che mette in scena, avvalorata da un lavoro palese e tangibile dello stimatissimo coreografo, capace anche di mettersi sul palco in prima persona, per dare un tocco di personalità allo spettacolo totalmente evidente.

E’ proprio nella presenza in scena di Ricky Bonavita, della sua imponente personalità e del suo essere totalmente dentro di sé nella parte che interpreta a dare un valore aggiunto di teatralità a un contesto che altrimenti sarebbe totalmente delimitato a quello di una danza del corpo, e non della mente.

I ballerini sono bravissimi, scelti con quell’occhio di gusto e sensibilità che contraddistingue Bonavita, ma senza un tocco di personalità il tutto rimarrebbe in una sorta di campana di vetro, una danza del “guarda quanto siamo belli e quanto siamo bravi”, senza un vero contenuto artistico. E se l’arte è per definizione comunicazione, la presenza del personaggio interpretato da Bonavita (che essendo di fatto astratto può essere interpretato a seconda delle visioni come un amante o come un Dio, come un “guastafeste” o come una guida, permettendo di pensare una cosa come il suo contrario senza dover essere giudicati) permette proprio che tutta quella bella danza che viviamo possa essere comunicativa.

Per quanto un po’ come sul discorso dell’astrazione nella danza ci si possa permettere di pensare tutto il contrario di tutto senza dover essere giudicati in positivo o in negativo necessariamente, ciascuno può però scegliere di sposare una danza che emozioni e si preoccupi di arrivare allo spettatore, oppure fregarsene pensando che tanto “la danza è movimento”, e qualsiasi cosa faccia è reputabile danza, e se la qualità è forgiata e lavorata, reputabile altresì positiva.

In tutto questo discorso rimane il fatto che “Dies Festi” non è soltanto costituito da una danza formale e astratta, ma offre anche una forma di teatralità che accattiva e prende lo spettatore in un vortice di pensieri ed emozioni.

 
Federico Armeni

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...