La Grande Scommessa… di un cinema americano controcorrente

Sicuramente sarebbe stato difficile immaginare un film con attori formanti parte della più lustrata Hollywood raccontare di fatto il marcio di un sistema economico – finanziario americano totalmente fallimentare e fuori da ogni logica di tutela dei diritti base della popolazione stessa.

La grande scommessa del regista Adam McKay è di fare una bella e approfondita analisi delle cause del crack finanziario che ha portato alla insanabile crisi degli anni a seguire con un cast che racchiude gente come Brad Pitt, Christian Bale, Ryan Gosling,Marisa Tomei, Steve Carell… Un bel segnale a mio avviso, per non far credere che certe tematiche debbano essere raccontate necessariamente da “film d’autore”, mentre intanto le star continuano a parlare di supereroi e sparatorie…

Il ritmo frizzante e l’ironia della sceneggiatura fanno sì che anche ridendo e anche “fomentandosi” di fronte alle intrepide azioni dei protagonisti, si possano capire delle realtà sconvolgenti, che magari non ci andrebbe mai di leggere in un libro che racconta della speculazione che le banche hanno compiuto sulle spalle della loro stessa gente.

Se non fosse un film che coinvolge nomi e cognomi reali della finanza americana, e se non si narrassero fatti realmente accaduti, la differenza non esisterebbe: infatti la realtà supera spesso la fantasia, e ciò che è successo negli anni dove la crisi è maturata è assolutamente “da film”.

Insomma, “La grande scommessa” è sia un film godibile e tambureggiante, ma allo stesso tempo impegnato e interessante. Una perla.

 

Federico Armeni

 

locandina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...