Di fronte all’ipocrisia di questa politica e questi media, un solo ashtag: #ilterrorismosiamonoi

– Secondo il Ministero dell’Interno italiano “si stima che siano attribuibili al fumo di tabacco in Italia dalle 70.000 alle 83.000 morti l’anno”.
Eppure le sigarette vengono vendute regolarmente dagli Stati, generando un indotto in termini di tasse enorme, che serve a pagare i loro lussureggianti stipendi e gli enormi debiti.
Ma loro, ci parlano di terrorismo. Belle facce. Hanno la cipria davanti ai microfoni dei tappetini giornalisti che hanno davanti, non so se avete notato.

‪#‎ilterrorismosiamonoi‬

– Secondo il “Global status report on alcohol and health 2014” cui fanno riferimento i Ministeri della salute europei l’anno precedente sono morti 3,3 milioni di persone a causa dell’uso delll’alcohol.
Oltre alla morte causata direttamente dall’uso di alcolici (cancro e infarto), ci sono circa 50mila incidenti domestici e stradali causati dall’uso dell’alcohol.
Ma i Governi continuano a vendere questi prodotti, producendo un indotto economico enorme che serve a pagare i loro lussuosi stipendi da Ministri e Vicepresidenti.
Fa comodo, certo.
Eppure, ci vengono a parlare di terrorismo.
‪#‎ilterrorismosiamonoi‬

– Automobili.
In un anno gli incidenti stradali hanno causato 120mila morti e più di un milione di feriti gravi e disabilità.
Le ragioni sono sempre le stesse, ma si continuano a produrre inutili automobili a benzina che vanno a velocità supersoniche fuori da ogni controllo di sicurezza. In ragione della lobby del petrolio, questo scempio non si fermerà mai. L’automobile elettrica e una società a dimensione di uomo, non attrae Pil e Finanza. Bisogna correre come pazzi e schiantarsi sui pali.
Ma centoventimila morti l’anno fanno comunque comodo all’industria dei morti, quella legata alle onoranze funebri e alla burocrazia conseguente la morte di una persona.
Eppure questo Stato ci parla di diritti umani e di terrorismo.
‪#‎ilterrorismosiamonoi‬

– Raffineria di Gela, Sicilia.
L’industria petrolifera più grande d’Europa, di dimensioni maggiori della stessa città.
Esalazioni diurne e notturne costanti da 30 anni.
Diecimila morti di cancro e bambini nati con malformazioni, di cui uno con sei dita e un altro con un cervello già malato.
Ambiente circostante distrutto, Turismo azzerato, Mafia padrona.
E questo Stato ci parla di terrorismo.
‪#‎ilterrorismosiamonoi‬

– Ilva, Taranto.
5500 famiglie distrutte in 20 anni, mai risarcite.
Diecimila persone infette da cancro nella zona circostante, di cui il Mistero della Salute ignora le cause.
Danni ambientali irreversibili e Turismo azzerato.
E uno Stato che crea una cosa del genere potrà mai parlare di terrorismo?
‪#‎ilterrorismosiamonoi‬

alcohol11

C_17_canaleCittadino_53_paragrafi_paragrafo_0_immagine

Car_crash_1

raffineria-gela-indotto-cisl-appello-gigli-cisl-ripartire-subito-eni-gela-600x300

taranto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...