Un racconto da “Volareleggero”: “Adorare Greta”

Vi regaliamo questo splendido racconto da “Volareleggero”, blog intimista di Federico Armeni: https://volareleggero.wordpress.com/2015/09/08/adorare-greta

da un romanzo sull’amore che forse avrà luce, perché l’amore sciocco di un uomo vale sempre la pena di essere raccontato. Le cose più sciocche sono sempre le più belle.

Adorare Greta perché è donna. Adorarla perché il suo nome è quello che spaventa quando sei piccolo, ma che intriga quando sei grande.

Adorare Greta perché è movimento, sia interno che esterno, dalla sua danza alla reazione della sua danza sul mio stomaco. Viscere (le mie) e gambe (le sue) si uniscono come un filo di un ragno affamato, che spera che la sua preda possa presto finire nella sua casa, e cibarsi di lei per il resto del tempo che rimane.

Adorare Greta, perché è bello sentirsi scemi, innamorati, abbandonati. E’ bello cavalcare quello sciocco sentimento che fa vibrare un uomo dinanzi al passaggio e al profumo di una donna, seppur non la conosca e potrebbe odiarla anche soltanto dopo un giorno. Ma quel momento è sacro, unico, insostituibile. E vale anni di attesa.

Adorare Greta perché è bello sentirsi un uomo, ed è bello ascoltare cosa significa essere un uomo, oltre ogni giudizio negativo. Adorare Greta per abbandonare le paure, e sposare lo sciocco slancio dei propri occhi verso la bellezza che ti fa palpitare il cuore. E non sai perché, ed è bello così.

Senza vergogna, adorare Greta, adorare la vita.

Federico Armeni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...