“La Vita è il Viaggio”, Intervista su Fuoricampo all’Autore del Libro Federico Armeni

Intervista pubblicata sul settimanale “Fuoricampo”, pagine Cultura e Spettacolo, del week end calcistico 28 Febbraio – 2 Marzo 2015, a Federico Armeni per il libro in tre volumi “La Vita è il Viaggio”.

lavitaviaggio

E’ uscito il primo volume della serie di libri intitolati “La Vita è il Viaggio” del giornalista indipendente Federico Armeni, che dai 19 ai 32 anni ha raccolto una seria di racconti, pensieri, recensioni e critiche riguardo ciò che nel libro chiama “il viaggio della vita”. La maniera del tutto originale di snocciolare la semplicità delle piccole cose tra un luogo del mondo a un altro, fa di questo libro una opera importante dla punto di vista comunicativo, sdoganando l’idea stereotipata che si ha del viaggio, e spiegando come è nella vita di tutti i giorni che bisognerebbe trovare quel senso di felicità che cerchiamo sempre nel “altro e altrove” piuttosto che nel “qui e ora”. Il libro, a colori e in lucido, con un formato e una estetica accattivanti, non è un semplice manoscritto di 201 pagine ma anche un volumetto di suggestioni fotografiche (57), didascalie e ampi spazi bianchi studiati apposta per dare respiro alle parole di grande peso dell’autore.

Dott. Federico Armeni, è uscito il suo primo libro di una serie di tre intitolata “La Vita è il Viaggio”. Dopo 11 anni di blog online e lavoro giornalistico nel campo culturale per riviste, radio e tv da dove è nata l’idea di pubblicare questi tre libri?

L’idea è nata soltanto a un certo punto, quando, contando le mie migliaia di pagine scritte tra i 19 e i 32 anni, ho pensato fosse giusto per me condividerle. Il titolo racchiude i temi e la filosofia dei tre libri: la vita come viaggio, il viaggio come vita. Cominciare o ricominciare ad apprezzare le piccole cose, sfuggire il più possibile dagli stereotipi e dai luoghi comuni, capire sempre di più il senso di noi stessi e di ciò che ci circonda. E fare esperienze di vita è importante per capire tutto ciò. Misurarsi, cambiare, crescere. Sempre. Senza rinnegare sé stessi né perdere la propria dimensione e bagaglio culturale precedente.

Il primo volume (codice 9788891159533) è appena uscito e il secondo uscirà ad Aprile 2015. Leggendo il primo è evidente che Lei abbia dato la priorità allo stile saggio e filosofia piuttosto che alla narrativa. Ma come definirebbe o racconterebbe ai lettori il suo lavoro?

Gli stili sono definizioni, e non è importante che si consideri un libro di narrativa o di filosofia o un saggio. Sinceramente quello che ho voluto fare è dare il valore alle parole che avevo scritto, perché ci vedo tanto, davvero tanto, dentro. A distanza di anni ho capito che non erano pensieri soggettivi in maniera assoluta, ma anzi potevano appartenere a tutti e creare spunti di riflessione. Delle pagine che emozionano per me sono il fattore più importante di qualsiasi altra cosa in un libro. Dopo aver fatto leggere a decine di persone i miei testi, ho capito dalle reazioni che c’era del reale valore dentro. Una nota tecnica sicuramente la posso dire: ho voluto dare aria alle pagine, creare spazio dentro al testo, non dare al lettore 200 pagine di parole ininterrotte dove non è possibile fermarsi un attimo a riflettere, ma anzi credo di averlo obbligato a pesare ogni parola dando delle giuste pause tra un testo e l’altro.

Le foto sono tutte sue, inclusa la copertina. Può raccontare come nasce quella foto nel deserto, e se c’è qualche scatto a cui sei particolarmente legato?
La foto della copertina del libro credo sia nata automaticamente nel momento in cui la scattai… All’epoca non sapevo avrei mai pubblicato un libro, ma nel momento in cui ho deciso di pubblicarlo, ho istantaneamente pensato a quello scatto nel Sahara, quando totalmente solo, mi avventurai a un’ora dal tramonto nel deserto più profondo, per sentirmi solo e regalarmi al caso, o destino a seconda dei punti di vista. Quando vidi in lontananza quei due uomini che con un cammello salivano quell’immensa montagna di sabbia a una pendenza impensabile, non sapevo davvero che pensare… Una magnifica e romantica follia. Le altre foto del libro sono sacrificate rispetto alla impaginazione che meriterebbero, ma regalano flash di momenti della mia vita indimenticabili: dalla Patagonia Argentina agli Altopiani del Perù, da Israele a Cipro, dall’Italia agli Stati Uniti, dalla Finlandia alla Polonia, c’è tanto di cui raccontare, vedendo la vita che c’è dentro ciascun viaggio fatto. Non ho preferenze perché ogni luogo ha davvero la sua dimensione, e non potrò mai preferire il mare alla montagna o la pioggia al sole, sapendo che in questa Terra c’è bisogno di entrambi. Ogni luogo ha davvero la sua magia e peculiarità, la sua vita intrinseca, esclusiva e irrinunciabile.

Dove si può trovare” La Vita è Viaggio” e a che prezzo?
Il libro si può trovare in qualsiasi libreria del mondo, ordinandolo fornendo il codice Isbn del libro, 9788891159533. Essendo un libro di Narrativa ma catalogato come Saggistica e Filosofia, il prezzo di copertina è di 25 Euro, proprio perché non è di commerciale diffusione. Non state comprando un libro di Moccia, per intenderci. Ad ogni modo sul blog “lavitaeilviaggio.wordpress.com” potete trovare le notizie relative alle offerte e gli sconti sul libro, ad esempio la casa editrice si è affiliata con una libreria a distribuzione diretta dove potete prenderlo a 14,99, oppure ordinarlo su ebay, allo stesso prezzo. Cercate Federico Armeni “La Vita è il Viaggio”, e troverete sicuramente il modo più semplice e conveniente per reperire il libro, che spero arricchirà l’anima del lettore.

Il Direttore di Fuoricampo Pino Rigido

La vita è il viaggio copertina_fronte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...